Itinerari

Itinerario attraverso le immagini sacre del centro di Carrara

Il museo diffuso - copertina

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, nell'avere nuovi occhi"  - Marcel Proust

 

Non solo nel chiuso degli edifici, che siano chiese, palazzi o musei, vivonola testimonianze artistiche del passato ma, come vere peculiarità del nostro Paese, queste sono disseminate in ogni angolo dela paesaggio. 

Iscrizioni, stemmi, lapidi e soprattutto immgaini sacre punteggiano le strade dei centri urbani come segni di un tessuto storico, sociale e culturale che affonda le proprie radici in anni lontani ma accompagna quotidianamente la vita delle persone. 

Questo intreccio apparentemente semplice, ma in realtà ben più complesso, di storia e tradizione, di religiosità e cultura crea un "sistema" di fondamentale importanza che deve essere mantenuto vivo e preservato con particolare attenzione attraverso un'opera di tutela, di conservazione e di valorizzazione.

Il nostro intento è quello di "far conoscere", e quindi valorizzare, questo straordinario patrimonio culturale attraverso un percorso storico - artistico nel centro cittadino e nei quartieri storici di "oltre Carrione".

Vi presentiamo così il "Museo difffuso" dedicato alle immagini sacre carraresi.

Mappa itinerari


Percorso 1

1) Trigramma,o “Nome di Gesù” XVI secolo, marmo. - Nel XV secolo, per facilitarne la conoscenza, si diffuse l’interpretazione di “(J)esus – (H)ominum – (S)alvator”.

2) Madonna di Montenero, 1841, marmo.

3) Annunciazione, XVII secolo, marmo. - Nell’iscrizione: “AVE GRACIA PLENA” (Ave Maria piena di Grazia”). Nell’architrave del portale sottostante:(1707, dal venti di gennaio al sedici di maggio, in questa casa soggiornò il quartier dei Tedeschi”).

4) Presentazione di Maria Vergine al Tempio, fine del XVII secolo, marmo. - Immagine inserita in portale marmoreo.

5) Madonna della Misericordia, 1707, marmo. - Immagine inserita nel portale del retro di palazzo Diana di piazza Alberica (detto anche “delle Logge”). Con questo titolo viene invocata la Madonna apparsa a Savona il 18 marzo 1536 al contadino Antonio Botta.

6) San Lorenzo martire, 1506, marmo.

7) San Michele arcangelo, XVII secolo, marmo. - L’immagine è ripresa dal San Michele arcangelo di Guido Reni, opera risalente al 1635 (Roma, Chiesa dei Cappuccini). 

7bis) San Domenico, 1707, marmo

8) Annunciazione, fine del XVI secolo, marmo.

9) Madonna del Rosario tra i santi Domenico e Antonio da Padova. - Da notare sullo sfondo la presenza di Carrara chiusa nelle mura cinquecentesche.

10) Madonna con il Bambino e sant’Antonio da Padova, XVII secolo, marmo. - L’opera rappresenta l’episodio del naufragio che porterà il santo sulle coste siciliane. “1707 ADI VINTI GENARO PERSINO ALL SEDICI DI MAGIO EN QVESTA CHASA QVARTIER DE TODESCHI”

11) Annunciazione tra i santi Giacomo e Francesco d’Assisi, inizio del XVII secolo, marmo.

12) Fuga in Egitto, fine del XVII secolo, marmo. “Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: Alzati prendi con te il Bambino e sua madre e fuggi in Egitto.” (Mt. 2, 13 – 15)

13) Madonna con il Bambino, inizio del XVII secolo, marmo.

14) Madonna con il Bambino, XVII secolo, marmo.

15) Assunta, 1622, marmo.

15bis) Sant’Antonio da Padova, 1740, marmo

16) Madonna con il Bambino e San Giovannino, fine del XVI secolo, marmo.

17) Immacolata Concezione, XVII secolo, marmo.

18) Madonna con il Bambino in trono, XVII secolo, marmo.

19) Pietà, 1825, marmo.

20) Trigramma cristologico, XVII secolo, marmo. Nel cartiglio: “IN TE SPERO”

21) Madonna del Popolo, XVIII secolo, marmo. Copia dell’opera che era ubicata nella Porta Ghibellina.


Percorso 2

22) Madonna della Misericordia con il beato AntonioBotta, inizio del XVII secolo, marmo.

23) Trigramma cristologico, XVII secolo, marmo. Nell’iscrizione: “A PESTE . FAME ET BELLO LIBERET IPSE NOS +”

24) Natività, fine del XVI secolo, marmo.

25) San Giacomo ap., fine del XV secolo, marmo.

26) Annunciazione, inizio del XVI secolo, marmo.

27) Battesimo di Cristo, 1735, marmo.

28) Madonna con il Bambino e San Giovanni evangelista,XVII sec, marmo. Nell’architrave sottostante: “LAUDATO SIA IL NOME DI GIESV E DI MARIA 1638”.

29)San Giovanni Battista, XVII secolo, marmo. L’opera è stata successivamente inserita in un taber-nacolo marmoreo.

30) Madonna del Buon Consiglio, 1790, marmo.

31) Madonna di Loreto tra i santi Giovanni Battista e Ceccardo, 1564, marmo.

32) Immacolata Concezione, inizio del XVII secolo,marmo.

33) Assunta, XVIII secolo, marmo.

34) Madonna del Carmine con San Simone Stock,fine del XVI secolo, marmo.

35) Architrave con trigramma cristologico tra isimboli del sole e della luna,XVI secolo, marmo.

36) Madonna Assunta in cielo, XVIII secolo, mar-mo.

37) Fuga in Egitto, 1745, marmo. L’opera è ubicata nell’antica salita san Rocco che conduceva dalla città al Monte d’Arma: inizio del percorso che portava verso la Lunigiana. San Giuseppe, in abito da pellegrino, indica la cadutadegli idoli pagani per l’avvento del Bambino Gesù.

 

A cura di: Davide Lambruschi

Fotografie di: Roberto Pers

 

Accademia Albericiana

 

BROCHURE - Il MUSEO DIFFUSO

Condividi questo contenuto

In questa pagina

News in Primo Piano
Eventi e manifestazioni

Prossimi eventi

accedi e visualizza tutte le informazioni su eventi e manifestazioni della Città di Carrara

InfoPoint

Telefono: +39.0585641471

Email: turismo@comune.carrara.ms.it

Il portale turistico della Città di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eTOURIST